Instagram Pretend it doesn't hurt Untitled Document
Anonimo:  ti ho mandato 6 messaggi ma non mi hai risposto.

francesco-sidori:

“ Sono una di quelle persone che ha bisogno di continue rassicurazioni.
Se mi ami, dimmelo.
Se ti manco, dimmelo.
Se mi vorresti lì con te, dimmelo.
Qualunque cosa ti passi per la testa, dimmela. Ne ho bisogno, sempre.
“ E se ci perderemo, non ti perderò e non mi perderai. Perché alla fine io lo so e tu lo sai.
Ci sono tramonti che non tramontano mai…
“ So quanto è assurdo amare chi non sa amare e so soprattutto quanto è dura amare chi non vuole amare.
like
“ E non è vero che sono sempre gli altri ad andarsene.
Me ne vado anche io, quando capisco che qualcosa non va bene, che io non vado bene.
Me ne vado anch’io, quando capisco che sono sempre la seconda o la non scelta.
Me ne vado anche io, quando c’è sempre qualcuno prima di me, che ha un posto più importante.
Me ne vado anche io, quando capisco di essere solo un passatempo.
Me ne vado anche io, quando capisco che un futuro non c’è.
Me ne vado anche io, non sono sempre gli altri ad andarsene.
Me ne vado anche io, anche se dopo sto male.
like
“ Non puoi scegliere di dimenticare una persona.
“ Io, personalmente, ho paura di essere felice. Perché quando si è felici c’è sempre qualcosa che poi, va storto.
Perché ti accorgi della felicità solo quando stai per perderla.
“ Lascialo andare.
Chiudi gli occhi per un secondo, prendi un profondo respiro e prova a pensarci: tu lo ami, è certo, ma cos’è questa cosa che provi? E’ sentimento di pienezza, è qualcosa di lontanamente simile alla felicità? Non è così, e lo sappiamo bene entrambi.
Tu lo ami, dici, e non ci sarebbe nemmeno bisogno di dirlo, sai, te lo si legge negli occhi. Quando parli di lui sorridi con gli occhi e con ogni altra parte del corpo, e muovi in continuazione le mani, gesticolando come se le parole non bastassero a descrivere la sua simpatia o la sua semplicità. Lo ami con tutto il tuo corpo, ma questo lo sappiamo entrambi, e io non sono qui per farti capire quanto forte sia quello che provi. Quello che sto cercando di farti capire è che tu stai soffrendo per una persona che, prima di addormentarsi, pensa a qualcuno che non sei tu. Una sera mi hai detto che quando stai in sua compagnia sei felice, ma io non credo che sia così: io credo che tu ti stia sforzando di pensare che l’importante è vederlo ogni tanto, e se non può essere tuo allora proverai anche solo a stargli accanto.
Tu dici che quando ti parla ti senti come se fossi finalmente arrivata a casa, ma ora dimmi, come ti senti quando vi salutate? Come lo spieghi quel peso che ti preme sullo stomaco e il formicolio che sale lungo le braccia, e la sensazione di abbandono? Lui non ti ama, e tu stai cercando di non rivelare a te stessa questa triste verità.
Ho sentito dire spesso che l’amore fa stare male da matti, che rende tristi e che troppo spesso si soffre a causa sua: non è così. Non è l’amore a spezzarci il cuore, ma l’assenza di amore. Quello che ti uccide quando lui non ti sorride, quando non risponde alle tue chiamate o quando sembra che non voglia parlare con te, è la sensazione di non essere niente per lui.
Lascialo andare. Fallo per te, fallo perché ti giuro su tutte le cose belle di questo mondo che un giorno ti ringrazierai per aver cancellato il suo numero dalla rubrica.
Lascialo andare, perché ti stai facendo più male da sola, più di quanto nessuno potrebbe mai farti senza il tuo consenso.
Lascialo andare.
“ E allora ti dico sbrigati, sbrigati a dimenticare, perchè se non dimentichi subito non dimentichi più. E non importa se la vita va avanti, se ogni cosa ti ricorda che certe cose non possono funzionare. Se non dimentichi subito, certi ricordi ti vengono a cercare.
like
“ Non sappiamo quali saranno i giorni che cambieranno la nostra vita.
Probabilmente è meglio così.
like
like