Instagram It was only just a dream Untitled Document
“ Ma esistono davvero le persone che quando dici di aver bisogno di loro, escono di casa e corrono da te?
like
like
like
“ Abbiamo messo un punto a quello che c’era tra noi, ma questa non è la fine. Io questa pagina non la strappo, ricordate che dopo il punto si può sempre andare a capo e ricominciare.
“ Guardarsi allo specchio e pensare ogni volta: ma faccio davvero così schifo?
“ Mi odio da morire. Ogni secondo. In ogni jeans, in ogni maglia, ogni vestito, abito, gonna. Mi odio nelle felpe, perfino nei maglioni. Mi odio col trucco, senza trucco. Mi odio vestita, svestita. Mi odio quando mangio e quando non mangio per sentirmi più bella, anche se so che non mi sentirò bella nemmeno quando peserò 40 kg. Mi odio quando non mi curo, e quando mi curo troppo. Mi odio quando lui non è abbastanza, quando io non sono abbastanza. M odio quando guardo le ragazze carine. Perché so, per certo, che non meriterei una ragazza carina. Per nulla al mondo. Mi odio quando mi guardo allo specchio, con i capelli raccolti, o sciolti. Mi odio quando rido troppo e mi fa male il cuore. Mi odio quando piango. Mi odio quando vorrei prendere a pugni qualcuno e quel qualcuno non c’è mai. Mi odio quando voglio colpire qualcosa ma ho troppa paura di ferirla o romperla a pezzi, come ho fatto con me stessa. Mi odio quando vorrei piangere vicino alla spalla di qualcuno, perché so che quel qualcuno non esiste. E se esistesse, non sarei comunque abbastanza per lui o lei. Odio quando arrossisco o quando mi blocco e non riesco a parlare. Mi odio quando parlo troppo perché ho paura di sembrare troppo timida. Mi odio quando smetto di respirare e sento il mio cuore che non batte e il mio corpo che non risponde. Mi odio quando sono viva, ma mi odierei anche da morta. Mi odio e basta. Odio me e tutto ciò che mi circonda. Ed è tutto uno schifo.
like
“ Perché guardandomi vedo solo difetti.
“ È davvero bello quando qualcuno si ricorda di te.
Ti scrive prima lui di te, ti saluta prima lui di te.
È come dire “tu esisti e io me lo ricordo”.
like
“ c’è solo un messaggio capace di farti sorridere come non mai.
“ Ci sono quei giorni, in cui piangi per tutto. Per un brutto voto,per una cosa non ricevuta,per un no di troppo. Ma ci sono quelli che invece vorresti piangere ma non puoi. Quando lui è con la sua nuova troia, quando qualcuno fa qualche commento di troppo sul tuo corpo, quando tua madre se la prende con te per qualsiasi cosa, ma in quei giorni c’è sempre un momento in cui resti sola,sola con te stessa, e allora si che puoi piangere,sfogarti.
“ Mi sono stancata di immaginarci, ti voglio qui nel mio letto a baciarci.